Home page > Guestbook > I nostri ospiti ci scrivono...

I nostri ospiti ci scrivono...

martedì 4 settembre 2018

La gazza a guardia del parco del convento

Vigile è la gazza del parco quando sfoggia la sua incantevole livrea autunnale, bianca nera e argento; rincorre ogni volatile che osa planare sul prato regale. Anche gli intrusi, che tentano di occupare i rami degli abeti, vengono severamente rimbeccati con versi gracchianti e costretti a riprendere il volo immediatamente. Ma l’inverno è alle porte, come ogni anno quando il parco sarà coperto di neve gelo il suo cuore rinsavirà e non scaccerà più gli intrusi che non hanno un riparo dal cielo. Li aiuterà a costruirsi un nido e gli fornirà anche un po’ di miglio per loro e la nidiata così come gli hanno insegnato, nel corso degli anni, le Suore Domenicane della Beata Imelda, che praticano l’accoglienza delle persone bisognose di cure. Con stima e riconoscenza, L. D’A. (Ottobre 2017)

  • Domenica sera non sono riuscita a salutarvi con calma, così ho pensato di scrivere un’e-mail per mandarvi un saluto e ringraziarvi per l’accoglienza e l’ospitalità. Sono stata davvero bene nella vostra casa e ho molto apprezzato la disponibilità, la dolcezza e l’allegria con cui ci avete accolti. Grazie a tutte voi per l’accoglienza e a Suor Maria Grazia per averci regalato ogni giorno un sorriso. Spero di avere occasione di tornare da voi in futuro e pregherò il Signore perché vi sostenga sempre. Un saluto. D. (3 marzo ’15)
  • Carissime suore "amiche dei cuori", ho trascorso qui da voi sette giorni respirando una serentià e una gioia poche volte conosciute. Il vostro accudimento, i vostri sguardi, le vostre parole e i vostri silenzi, colmi di significato, li porterò con me a lungo. Saranno la mia "forza" lungo la strada. "I veri miracoli fanno poco rumore...". M. B.
  • Grazie! Grazie per tutto il bene e il buon esempio che ci avete dato. A nome di tutte le Visitandine della Federazione Nord assicuriamo un ricorso riconoscente nella preghiera!
  • "Ubi caritas est vera, Deus ibi est". Sono le parole del canto gregoriano che abbiamo cantato e dedichiamo a voi con tutta la nostra gratitudine. A. A. e tutto il gruppo di chirofonetica
  • Siamo felicissime di avervi conosciute, siete tutte molto solari, disponibili e piene di Amore! Grazie mille! A.
  • "Là dove l’anima illumina la luce (la mente), l’amore svela il suo volto" "Non chiedere nulla alla vita ma osserva cosa ti dona e chiediti ’Perché?’" Grazie per la squisita ospitalità!
  • Un grazie infinito per tutte le vostre accortezze e premure che ci avete dato ma soprattutto la serenità e pace che mi avete trasmesso ora e l’anno scorso (...) G. (Bologna)
  • Grazie a voi tutte che ci accogliete con gioia e noi respiriamo aria di serenità per poter fare il nostro servizio con più amore. G.
  • Grazie per l’aria di fede che si respira. Grazie per l’accoglienza. M. (Reggio E.)
  • Grazie per l’accoglienza e il profumo di pace che si respira qui da voi! A presto! L. e M.
  • Siamo arrivati poveri e siamo ripartiti ricchi. Grazie dell’amore che ci avete donato. T. e V. (Cremona)
  • Basta una parola: GRAZIE! I. (Bologna)
  • Grazie per tutto l’AMORE e la PACE che ci donate per riuscire a fare il nostro lavoro. Voi ci donate la LUCE e l’ACQUA DI VITA. C., A., A., F., S., A....
  • Care Sorelle, grazie della vostra amicizia! L.
  • Grazie per la gentilezza tenera a cui non si è più abituati.
  • Ci siamo sentiti accolti e avvolti dalla vostra felicità di vivere la stessa fede con gioia concreta nella relazione!
  • Vi ringraziamo perché portiamo nel cuore il dono che siete e vi auguriamo il bene che è nei vostri cuori. Un gruppo famiglie "Senior"(Padova)
  • Nel nostro cammino verso il sacerdozio il Signore ci ha fatto fare tappa in questa casa per gli esercizi spirituali. Ringraziamo il Signore e voi Sorelle per la vostra squisita ospitalità, per la vostra gentilezza, accoglienza e discrezione, per la vostra casa calda e accogliente. Il Signore Gesù benedica voi e la vostra Congregazione donandovi quella pace e quella serenità nella verità e nella carità che solo Lui sa dare. Grazie di tutto. Un Gruppo di Seminaristi

Rispondere all'articolo